martedì 1 luglio 2014

L'editto fonziano del pos senza sanzioni



Non ne pos più

di Massimo Gramellini

Nei Paesi meno intelligenti, il Pos (acronimo di Point of sale, punto di vendita) è un banale sistema che consente ai clienti di pagare ovunque con bancomat e carta di credito senza estrarre banconote unte, stropicciate e facilmente nascondibili all’occhio indagatore del fisco. Invece in un Paese intelligentissimo di cui tacerò per omertà il nome, il Pos (acronimo di Pagare onestamente stanca) è un astuto sistema studiato dal dottor Azzeccagarbugli in persona, con l’assistenza del Gatto & la Volpe e la supervisione del Gattopardo. Consiste nell’obbligare commercianti e artigiani a munirsi della macchinetta che legge le carte di credito, ma senza prevedere (qui sta la genialità) alcuna sanzione per chi si rivela allergico all’idea di dotarsene.

Esempio: arriva a casa vostra un idraulico, aggiusta il rubinetto e in un afflato di bontà vi chiede solo 120 euro. Voi estraete la carta, immaginando che lui farà lo stesso col Pos. Ma l’idraulico è un Braveheart della contabilità e rivendica fieramente la libertà di non possederlo. Allora voi, immaginando di avere la legge dalla vostra, rifiutate di scucire i contanti. L’idraulico andrà a denunciarvi per non averlo pagato, mentre voi non potrete fargli nulla, perché chi è senza Pos non è sanzionabile. Come mai? Per non irritare artigiani e commercianti, prima di imporre una multa il governo ha deciso di aspettare che le banche abbassino il costo delle commissioni. Aspetta e spera, anzi dispera. E intanto col vostro idraulico come la mettete? All’italiana, ovviamente, ricorrendo al classico Psin (Pagamento scontato in nero).



Può fare tutta la satira planetaria possibile su questo tema ma non riuscirá a schiodare nulla,per buona pace dei lavoratori dipendenti,quelli considerati ricchi per le istituzioni,sa com'è i gioiellieri guadagnano pochissimo ad esempio,come molti imprenditori dichiarano meno dei loro sottoposti,se ne faccia una ragione come il soprascritto,e sia fiero di pagare le tasse fino all'ultimo centesimo,e non se la prenda con alcuno se non troverá i pubblici servizi all'altezza della situazione,questo è il sistema Italia.

per eventuali notifiche - iserentha@yahoo.it

2 commenti:

LaDama Bianca ha detto...

Il pos può andar bene per tante categorie di commercianti o artigiani, ma non per tutti. Noi vendiamo articoli del monopolio e per determinati servizi ricaviamo solo meno del 2%. Quindi centesimi. Come potremmo giustificare i costi delle commissioni del pos non arrivando neppure a guadagnare le cifre richieste?
Se devo alzarmi alle 5:30 di mattina, stare aperta tutto il giorno, per poi regalare altri soldi che in tasca neanche mi vengono, tanto vale abbassare la serranda.

Ivo Serenthà ha detto...

Le spese nel dotarsi di pagamento Pos sono fuori dal mondo,negli States per gli esercenti il costo è zero,in ogni caso non è prevista alcuna multa per i commercianti che non ne saranno provvisti.

Anche se,mediante un Pos o qualsiasi altra diavoleria dovrà finire questa situazione tutta italiana,nell'avere un'evasione fiscale che non esiste in tutta la comunità europea.

Sul particolare del svegliarsi presto al mattino,sono 37 anni che le alzatacce sono simili,e fare il dipendente soprattutto in questi ultimi tempi non è il massimo,evito di descrivere le brutture.

Ciao