domenica 4 dicembre 2011

Il tramonto dello zar e del caimano



In Russia non se l'aspettava nessuno che crollassero i consensi,e invece è capitato,anche se con poca chiarezza,ci sono accuse di brogli,gli permane la maggioranza relativa,il suo amico gongola ancora tenendo per le palle il neo premier,ma se si andasse a votare farebbe la fine del suo amico di dacia.

In ogni caso tra qualche tempo avranno più occasione di incontrarsi,considerati gli impegni!

Anche se quel tipo di amicizia finisce quando finiscono gli interessi.

&& S.I. &&


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it

2 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Se non ci pensa qualche anima buona, quello resta lì ancora per 12 anni!
Cristiana

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Che dire uno tsunami assolutamente localizzato su Arcore o villa certosa potrebbe risolvere molti problemi,anche se il berlusconismo rimarrebbe,senza il principale interprete però inizierebbe a scemare!