mercoledì 21 novembre 2012

Gaza e le riflessioni su facebook




Sperando nella tregua ventilata nelle ultime ore,sebbene ormai la maggioranza di tutti noi sappia dell'atavico odio tra palestinesi e israeliani,un minimo di riflessione e di umanità andrebbe celebrata sui cosiddetti social network,senza alcuna pretesa di poter cambiare nulla o quasi nel periodico macello soprattutto dalla parte palestinese.

[@#& blog Freedom &#@]

2 commenti:

giovanotta ha detto...

vignetta cattiva..;) però è vero che a volte un animale maltrattato suscita tanta indignazione, più che per dei bambini sotto le bombe. Gli dò solo la scusante dell'età.
ciao

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Potrà risultare offensiva,ma punta il dito su una piaga,ovvero la sensibilità più che giustificata per gli animali,i quali non devono essere trascurati,ma senza dimenticare che buona parte del pianeta vive in modo miserabile o nel caso della Palestina,non si possano più aggiungere aggettivi su questa profonda ingiustizia con qualche responsabilità però,poichè chi odia può anche essere debole e indifeso,ma difficilmente potrà pensare di arrivare un giorno alla pace comune pur rimanendo profondamente diversi.

Buona serata a te