giovedì 1 marzo 2012

Il grattacapo delle primarie Pd



di Michele Serra

Come mai il Pd non riesce mai a vincere le primarie del Pd? Quanto costa a Bersani (che ci mette i seggi, gli scrutatori, le schede e le matite) eleggere a spese proprie tutti i candidati di Vendola? E' in corso un acceso dibattito interno.

L'analisi. Nella media, i candidati per le primarie della sinistra sono: 1. Un maturo funzionario del Pd, vicesindaco da trent'anni; 2. Il suo avversario interno di sempre, che da trent'anni vorrebbe fare il vicesindaco al suo posto; 3. Una donna, che odia entrambi ed è odiata da entrambi; 4. Un indipendente appoggiato da Nichi Vendola, che vince a mani basse mentre i tre candidati del Pd si accusano a vicenda di brogli e bassezza morale dopo essersi insultati per tutta la campagna elettorale.

Il segreto. Qual è il segreto di Vendola? Come fa, in tutte le città italiane, a individuare sempre il candidato vincente? Gli esperti del Pd hanno messo a confronto i profili dei vendoliani risultati vittoriosi, cioè tutti. Si va dal marchese ottantacinquenne, fautore dello scambio di coppie e coltivatore di cannabis; al prete operaio appena tornato dalla Bolivia dove era comandante guerrigliero; alla casalinga che non ha mai fatto politica ma è riuscita a farsi ricevere all'Onu in rappresentanza del suo comitato di quartiere; al professore trotzkista che per tutta la vita, prima di presentarsi alle primarie contro un dalemiano e un veltroniano, aveva avuto lo 0,3 per cento; a un sedicenne transgender diventato leader nella sua scuola per l'imitazione della Gelmini. Che cosa lega tra loro tipologie così diverse? Apparentemente niente. E' stato lo stesso Vendola, impietosito, a fornire agli studiosi la chiave del successo di candidati così eterogenei: "Nessuno di loro è del Pd".

Casi limite. A Prisicci, cittadina abruzzese, il candidato del Pd, sindaco uscente, ha perso le primarie contro Igor, un labrador di tre anni che era stato indicato da Vendola per scherzo ma ha ottenuto lo stesso il 70 per cento dei voti, e oggi fa il sindaco con discreti risultati. A Mozzio di Sopra, in Trentino, il candidato di Vendola è morto una settimana prima delle primarie ma è stato eletto ugualmente pur di non dare il voto al candidato sindaco del Pd, un senatore della Margherita eletto ininterrottamente per sette legislature dai suoi concittadini per tenerlo a Roma, lontano dal paese. A San Custumato, in Sicilia, per consentire al Pd di vincere almeno quelle primarie, tutti i partiti si erano messi d'accordo per un candidato unico, il segretario del Pd locale, che però dopo aver stravinto le elezioni ha avuto una crisi politica ed è passato a Sinistra e Libertà.

a riscossa. Il gruppo dirigente del Pd medita la riscossa per le prossime primarie. Varie le soluzioni sul tappeto. 1. Appoggiare direttamente il candidato di Vendola. 2. Appoggiare il candidato del Pd, ma chiedendogli di attaccare senza tregua il Pd per ingraziarsi l'elettorato. 3. Presentare candidati del Pd senza dirlo, anzi facendo credere che siano vendoliani. In appositi corsi di addestramento ex amministratori delle Coop e assessori emiliani alle opere pubbliche imparano, sotto ipnosi, a dire cose di sinistra. 4. Importare dall'estero i candidati del Pd, sperando che il tocco di esotismo li renda più attraenti (sconsiglia l'operazione l'elevato costo dell'interprete per i comizi). 5. Non fare mai più le primarie e adottare, per le candidature, la risoluzione adottata nel Terzo congresso del Pcus, che affida al segretario del partito il compito di indicare tutti i candidati e di incarcerare quelli in eccesso.

L'elettorato. L'elettorato del Pd, secondo i principali istituti di ricerca, non si orienta più per disciplina di partito, ma per convinzione personale. "L'elettore medio del Pd", sostiene uno studio molto autorevole, che Bersani custodisce gelosamente nel cassetto, "ormai è così laico, e così maturo, che sarebbe disposto a votare, alle primarie, perfino candidati del Pd".



Sono imbarazzati anche a livello scommesse,ormai sanno tutti chi vincera' le primarie e chi risultera' trombato,gli allibratori non accettano piu' puntate....

[ Kenzo ]


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it

2 commenti:

Tina ha detto...

Dopo i discorsi di baffino e uolter l'Africano...voglio vedere come la giustificano ;-))

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Si abbracceranno con Pierferdi nonche' Casini....