lunedì 5 marzo 2012

Gli stipendi miserabili e il rilancio dell'economia in Italia




La crisi è colpa dei pezzenti

di Michele Serra

Gli esponenti del governo Monti sono furiosi dopo aver appreso qual è lo stipendio medio degli italiani: «Che schifo», ha tuonato un ministro, «con questi redditi da sfigati come si fa a rilanciare l'economia?»

Come mai in Italia gli stipendi sono i più bassi d'Europa? Il mondo della politica e dell'economia sta mettendo a fuoco la questione.

Governo Nello stile schietto ed essenziale di questo esecutivo, il livello salariale nel nostro Paese viene definito, senza mezzi termini, indecoroso. Sotto accusa, negli ambienti governativi, è la mancanza di dignità dei lavoratori italiani, che diversi membri dell'esecutivo rimproverano aspramente. "Con stipendi di quel livello", spiega il sottosegretario De Gubernatis, marchese di Rondò, rettore ad Harvard e presidente della banca De Gubernatis, "ci si autoesclude da ogni possibilità di contribuire al rilancio dell'economia. Mi chiedo con che faccia un salariato italiano riscuota, ogni mese, una busta paga così miserabile senza provare vergogna". Anche più esplicito è Mariolone Absburgo Lorena, 28 anni, arciduca onorario di Toscana, docente a Cambridge, tesoriere aggiunto a Fort Knox e attuale sottosegretario al Lavoro: "Dopo i bamboccioni e gli sfigati, anche gli operai pezzenti: questo è un Paese conciato da fare schifo! Come si fa a rilanciarlo?".

Mario Monti Nei suoi due discorsi più recenti (ieri pomeriggio alla Bocconi, dove ha riunito il mondo della Borsa; e ieri sera in Borsa, dove ha riunito i suoi colleghi della Bocconi) il presidente del Consiglio si è soffermato a lungo sul problema dei salari bassi. "I più moderni strumenti di analisi", ha detto Monti, "ci dicono, senza tema di smentita, che i salari italiani sono molto bassi. Peraltro, anche volendo variare i parametri, e tenendo conto dell'indice di Grant, i salari rimangono ugualmente bassi. Per non lasciare nulla di intentato, con un attento lavoro di vaglio abbiamo sottoposto gli indici nazionali a un severo confronto con quelli europei e asiatici, e i salari italiani sono risultati veramente bassissimi". L'autorevolezza del premier è stata salutata da un lunghissimo applauso. Le signore hanno lanciato fiori.

Berlusconi Ha attribuito la piaga degli stipendi da fame alla magistratura politicizzata, ai signori della sinistra e ai giornali a lui ostili. Polemicamente, si è offerto di pagare di tasca propria un aumento del 20 per cento a tutti i salariati del Paese, e di ospitarli tutti a cena a casa sua. Quando gli hanno fatto notare che ogni mese avrebbe dovuto elargire 700 miliardi di euro, ha detto di essere stato frainteso, si è offeso a morte e si è chiuso in un silenzio pieno di amarezza.

Marchionne Propone di far lavorare a Detroit circa un milione di operai italiani per produrre in loco i due nuovi modelli: la Fiat Barbecue e l'Alfa Baseball, sulle quali corso Marconi confida per rilanciare l'immagine italiana nel mondo. Gli operai potrebbero godere dello stesso stipendio dei loro colleghi americani: 200 dollari mensili in più, oltre a buoni-pasto per i famosi hamburger della Chrysler, conditi con olio di camion e dunque molto più leggeri di quelli normalmente in commercio. Sindacati e governo si sono detti interessati all'ipotesi ma la trattativa si è arenata quando Marchionne ha posto come condizione che gli operai ogni giorno, a fine turno, rincasino in Italia a loro spese.

Pd Dopo la diffusione degli impressionanti dati sui salari, il Pd, secondo autorevoli indiscrezioni, aveva preparato un durissimo comunicato, che cominciava con queste parole: "Ma dove accidenti è stata, in tutti questi anni, la sinistra italiana?". Appena riletta la prima riga, il comunicato è stato appallottolato per motivi di opportunità e si è passati alla fase propositiva. Per rilanciare l'economia e incidere concretamente sui salari, i lettiani propongono di allearsi con l'Udc, la sinistra di allearsi con Di Pietro e Vendola, Veltroni di allearsi con Monti, D'Alema di allearsi con il Pdl, Bersani di estrarre a sorte gli alleati. Solo i più spregiudicati propongono di allearsi anche con il Pd.



Il diffuso senso d'onnipotenza di alcune categorie,a proposito degli stipendi medi italiani,e' ben rappresentato dalla satira di Serra,e' comparabile alla famosa dichiarazione di Maria Antonietta in Francia,prima della rivoluzione francese che "se il popolo ha fame servitegli le brioches",l'ignoranza delle condizioni di molte famiglie non ho idea se sia casuale o voluta,ma non potra' continuare cosi' per molto tempo,il welfare familiare e' destinato a finire,dopo le incazzature saranno sempre piu' evidenti.

[Kenzo]


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it

4 commenti:

LaDamaBianca ha detto...

sembra che cadano dalle nuvole...ma non è mica una novità.

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Tra qualche tempo,magari decenni,le cadute dalla nuvole non saranno immuni da conseguenze.

Tina ha detto...

E dopo la lettera fumosa della Fornero alla Stampa, sapendo che voleva incotrare Marchionne...mi prudono le mani, questa non ha capito una fava, dovrebbe farsi insegnare qualcosa dalla "casalinga di Voghera".

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Tina,consentimi una trivialità,si fanno belli con il c..o degli altri,troppo comodo così.