mercoledì 15 febbraio 2012

Il sito xenofobo e razzista di Borghezio




PER “COMPORTAMENTI DI RILIEVO”

Il sito razzista di Borghezio “segnala l’immigrato”

di Federico Mello

L’eurodeputato leghista Mario Borghezio non è nuovo a provocazioni di stampo razzista: dai convegni con i neo-nazisti di mezza Europa, all’oscena iniziativa sui treni per “disinfettare” i sedili dove avevano dormito prostitute. Ieri ne ha pensata un altra, più concreta e preoccupante perchè non è solo una sparata. É un sito “sull’esempio positivo di quanto già realizzato in Olanda da Geert Wilders”, che “anche da noi in Padania” offra la possibilità “a tutti i cittadini di segnalare fatti e comportamenti di rilievo inerenti gli immigrati extracomunitari”.
L’INIZIATIVA è stata lanciata a Strasburgo dall’eurodeputato insieme al consigliere comunale di Milano Max Bastoni, sulla scia del sito web per denunciare gli immigrati dell’Europa dell’Est creato dal leader del partito dell’estrema destra xenofoba olandese, che ha già ricevuto la condanna della Commissione Ue.
“Troppe situazioni negative o, quantomeno, censurabili – spiegano i promotori dell’iniziativa patrocinata dall’associazione Volontari Verdi, che fa sempre riferimento a Borghezio – rimangono, per vari motivi, prive di adeguati riscontri e formali denunce sia alle competenti autorità, sia alla stessa opinione pubblica, perchè filtrate dai mass media sottoposti alla dittatura del “politicamente corretto”. Per questo il sito, ha spiegato Bastoni, “sarà il piatto forte della vetrina web dei Volontari Verdi che stiamo per inaugurare e che avrà anche contenuti culturali e metapolitici di riferimento per tutta la vasta area dell’orgoglio patriottico padano”.
Borghezio, naturalmente, si attende “un mare di segnalazioni provenienti da città, paesi, frazioni e quartieri del nostro territorio in cui è maggiore e più pericolosa la presenza di un’immigrazione irregolare e/o clandestina”, perchè “la maggioranza silenziosa di coloro a cui finora non è stato possibile aver voce per denunciare” il “volto negativo di certa immigrazione, troverà finalmente uno spazio per esprimersi”. Il sito si chiamerà “l’altro volto dell’immigrazione” e sarà “uno spazio di libertà aperto alla collaborazione di tutti, uomini e donne delle forze dell’ordine ovviamente compresi, ai quali garantiremo l’anonimato", ha concluso Bastoni. L’annuncio ha subito scatenato reazioni indignate. “Invece di appropriarsi dei valori fondamentali alla base dell’Unione europea, la Lega usa l’Europa per importare le pratiche peggiori e più odiose dai partiti xenofobi presenti nello scenario europeo. Il sito annunciato da Borghezio deve essere boicottato” dice Sandro gozi del Pd. “È una provocazione – aggiunge – che non possiamo accettare venga realizzata in una Italia democratica”.
“LA XENOFOBIA della Lega va fermata” afferma invece il presidente vicario del gruppo Idv alla Camera Fabio Evangelisti. “Borghezio stavolta ha superato ogni limite di decenza. Italia dei Valori non assisterà inerme a questa barbarie telematica e a breve lancerà un sito per denunciare ogni comportamento razzista, xenofobo e omofobico della Lega, dei vari Borghezio e di tutti quelli come lui”.



Non avrei voluto dare spazio ad una orribile iniziativa come questa,dal politico più razzista e fascista che abbia la Lega.
Ma è talmente ripugnante aver saputo di tale iniziativa che non ci si poteva esimersi dal denunciarla,chiedere alle autorità di oscurare il sito potrebbe essere un boomerang,perlomeno si dovrà fare pressioni affinchè le denunce che verranno pubblicate non siano anonime,una condizione troppo comoda trincerarsi nell'anonimato,chiunque potrà affermare qualsiasi cosa.

La reazione di avviare un altro sito nell'evidenziare le nefandezze di Borghezio e soci,mi trova pienamente d'accordo.

&& S.I. &&

per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it

2 commenti:

Tina ha detto...

Mi piacerebbe che anche le notizie dei TG venissero date senza inserire la nazionalità dei soggetti.

"casa esplode, famiglia marocchina ... etc etc"

borghezio lo metterei nel bidone di compostaggio, ma quei distinguo mi stanno irritando, c'è sempre l'idiota che esclama "uno di meno", è il senso della vita che non esiste più, il male maggiore che potesse colpire l'uomo.
Buon pomeriggio Ivo ;-))

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Ho dei seri dubbi che costui può produrre un buon compostaggio,meglio non usarlo per nulla.