giovedì 5 gennaio 2012

Il topo nella pepsi,impossibile si sarebbe sciolto

La giustificazione ufficiale del colosso delle bibite





La Pepsi questa volta dovrà affilare le proprie armi e preparare una difesa convincente per fronteggiare l’azione legale intrapresa da un signore dell’Illinois che incolpa il celebre marchio di aver lasciato un topo morto in una bottiglietta di gassosa. Ad aggravare la situazione è stata la reazione del brand, che ha scartato la bizzarra possibilità, sostenendo che se fosse vero il roditore si sarebbe dissolto.

UN TOPO, UN TOPO - Correva l’anno 2009 quando il signor Ronald Ball acquistò da un distributore una fresca lattina di gassosa della Pepsi, per l’esattezza una dissetante Mountain Dew al limone. Ma subito Ball si rese conto che c’era qualcosa di strano e il presagio sfociò presto in una terribile scoperta: un topolino morto nella sua gassosa. Ball iniziò a vomitare e si sentì malissimo, non si sa se per la suggestione del terribile ritrovamento o per le conseguenze igieniche della presenza del roditore. Ronald Ball subito si mise in contatto con un numero telefonico per segnalare il grave incidente e un esperto della Pepsi arrivò prontamente nel luogo dell’accaduto per analizzare l’animale, requisendo la prova e spiegando successivamente l’impossibilità dell’accaduto: “Il topolino si sarebbe già trasformato in gelatina se il racconto fosse vero”.

L'articolo completo

CLICK PEPSI-TOPO CORSERA



Il video della Foxnews a riguardo

CLICK FOXNEWS

Avrebbero dovuto appurare se il presunto topo è capitato dentro la lattina durante il processo produttivo,o chi ha denunciato l'orribile ritrovamento nel caso l'abbia inserito lui di proposito,al contrario dichiarare che si sarebbe sciolto pare disgustoso ancor di più.

@ Dalida @


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it


1 commento:

LaDamaBianca ha detto...

Che roba...io ho sempre paura che possa accadere sul serio.