venerdì 31 dicembre 2010

Vendola e radio padania,peccato non abbia avuto danni permanenti

Dalla voce di Marco Pinti (consigliere provinciale a Varese) ai microfoni della radio leghista,commentando la caduta sulle scale di Vendola tra ghigni di contorno, "peccato non abbia avuto danni permanenti".







Puglia, come si divertono i giovani del Pdl
CALCI AL PORTONE E INSULTI, VENDOLA SI SPAVENTA E CADE. RADIO PADANIA: PECCATO NIENTE DANNI PERMANENTI

   Nichi Vendola è arrivato alla conferenza stampa di fine d’anno zoppicante, addolorato e infastidito per la brutta nottata passata. “Ieri notte giovani del Pdl hanno pensato bene di venire a molestare il presidente della Regione a casa sua - ha rivelato - immaginando che l'abitazione privata possa essere una specie di protesi della lotta politica”. Nella notte tra mercoledì e giovedì, alcuni giovani si sono concentrati sotto la casa del leader di Sel a Terlizzi, comune vicino Bari. Qui, in una palazzina a ridosso del mercato vivono il Presidente della Puglia e i suoi familiari. “Alcuni ragazzi sono stati identificati dalle forze dell’ordine. È stata una notte brutta e antipatica perché ognuno ha diritto al sonno e alla sicurezza. Ho avuto paura, ho pensato che fosse accaduto qualcosa a mia madre”, ha spiegato il governatore ai giornalisti. “Dal video citofono, alle tre di notte, ho visto delle ombre, battevano i pugni contro il portone, sputavano, lanciavano volantini con scritte contro di me”. “Poi - ha aggiunto - ho preso il telefonino e ho chiamato le forze dell'ordine; stavo scendendo le scale di casa di corsa, agitato per quello che stava avvenendo, e sono caduto facendomi male ad una gamba. Ho deciso di andare a vivere nel mio paese e non in una villa residenziale separata dal popolo. Spero che i giovani del Pdl abbiano motivo di imparare le regole della lotta politica”. Una brutta storia che ha turbato non poco il leader di Sel che ha ricevuto la solidarietà del Pd e delle altre forze politiche.
   NESSUN TURBAMENTO, invece, dalle parti di Radio Padania libera, emittente della Lega di Bossi. In studio i giovani di Busto Arsizio ed altri ospiti. Il conduttore della diretta ha chiesto ad un ascoltatore se c’erano novità, e questi, dopo aver augurato “buona Padania a tutti”, ha detto di 
aver sentito al tg che “Nichi Vendola è caduto dalle scale”. Risate in studio e conclusioni affidate al consigliere provinciale di Varese Marco Pinti: “Purtroppo non ha avuto danni permanenti”. Ancora risate, questa volta in abbondanza. Una frase che Vendo-la ha commentato seccamente: “Si tratta di piccineria morale, io auguro ai miei avversari lunga vita”. Imbarazzo, invece, nel centrodestra pugliese. “Reitero l’invito a tutti indistintamente – ha dichiarato Rocco Palese, capogruppo del Pdl in Consiglio - ad abbassare i toni. Spero che quanto accaduto non sia oggetto ed argomento di ulteriori polemiche e speculazioni e mi auguro che non vengano costruiti teoremi o film così in voga in questi ultimi tempi.






Che tra gli ambienti politici,Vendola sia temuto e dia fastidio,non c'erano dubbi,gli avvenimenti di ieri sotto casa sua a Terlizzi e i soliti commenti stile "bar del troglodita" dalla radio ormai famosa per un potenziale premio "Pulitzer della cultura",sono la verifica del timore della sua scesa in campo.


Da D'Alema alle più estreme frangie della destra,sanno quale sia il nemico da abbattere,tutto ciò non può che far riflettere sulla bontà del progetto Sel,l'unica alternativa alla politica monocolore italiana.


&& S.I. &&

2 commenti:

valerio ha detto...

i nuovi fascisti in camicia ner..opss verde !!

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Purtroppo è la realtà descritta,riveduta e corretta con i nuovi canoni della xenofobia e del razzismo.