sabato 20 luglio 2013

La nera evasione di Dolce & Gabbana


Aggiungi didascalia

Chiuso per indignazione

MASSIMO GRAMELLINI

Anche ieri in Italia diversi negozi hanno chiuso per eccesso di debiti e di creditori insolventi. Invece i negozi milanesi di Dolce & Gabbana hanno chiuso per indignazione, come si può leggere in italiano e - per i diversamente lombardi - in inglese («Closed for indignation») sui cartelli delle loro vetrine ostinatamente sigillate. Riapriranno fra tre giorni (la coincidenza evangelica si presume involontaria), affinché i clienti inconsolabili possano meditare sull’ingratitudine umana, reincarnatasi nelle fattezze di un assessore di Pisapia che ha rinfacciato a D & G la condanna in primo grado per evasione fiscale. «Fate schifo!!!», ha scritto G in un breve messaggio prodigo di esclamativi, e in quel plurale fin troppo ampio per un solo assessore avrà inteso inglobare tutti i radical chic che si ostinano a considerare le sentenze più rilevanti dei fatturati.
La serrata di D & G si è meritata la pronta solidarietà di B (inteso come Briatore), che non aveva sottomano niente da chiudere, ma in compenso si è indignato moltissimo. Mi accodo alla scia di quella luminosa cometa per accendere un abat-jour sul destino dei tanti negozianti più o meno dolci che la crisi continua a gabbare. Non potendo permettersi il lusso di chiudere per indignazione, a loro è concessa la magra consolazione di indignarsi perché sono stati costretti a chiudere.

P.S. Anche il Buongiorno chiude per un po’, ma non indignatevi.



Chi al contrario degli evasori fiscali paga tutte le tasse all'erario cosa dovrebbe pensare e dire di chi truffa la collettivita'? E non ci possiamo permettere di chiudere o assentarci dallavoro causa nausea e indignazione,grazie agli evasori e ad uno stato sanguisuga!Buone vacanze e spenga tutto cio' che e' possibile spegnere,la cronaca quotidiana spiace affermarlo ma risulta alquanto deludente e depressiva!

&& S.I. &&

per eventuali notifiche - iserentha@yahoo.it

2 commenti:

Tina ha detto...

Ci vorrebbe una presa di coscienza e indignarsi al punto da non comprare più nemmeno uno straccio firmato D & G, forse la prossima dichiarazione dei redditi sarebbe più veritiera.
Quando si dice avere la faccia come il c..o.

Buona domenica Ivo
Tina

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Non offendere dove non batte il sole,almeno diffusamente,loro per molti versi sono peggio,figuriamoci se i clienti di costoro penalizzeranno gli evasori fiscali firmati.

Tutto fa spettacolo,cara Tina!