sabato 15 settembre 2012

L'insopportabile corruzione politica italiana




Se il futuro è Fiorito

di Massimo Gramellini

Le ricevute «terremotate» dei ristoranti. I convegni cervellotici e le commissioni inutili, cioè utili a propiziare viaggi esotici. Addirittura le banconote di un paesino del Frusinate con stampigliato in effigie il profilo extralarge del capobastone del Pdl e lo slogan minaccioso: «Il futuro è Fiorito». Le vicende tristi e grottesche della Regione Lazio ci ricordano come dietro la prima fila della Casta, quella esposta in tv e perciò sottoposta ai lazzi del pubblico pagante, si celi una retrovia mandibolare che gode dei benefici dell’invisibilità.

Osserviamo questo immenso esercito di Fioriti, tutti dipendenti nostri. Dietro i volti noti della politica, che da qualche tempo cercano di improntare i loro comportamenti a una forzosa sobrietà, marcia la schiera dei consiglieri locali, figli di un regionalismo che si è tradotto in una duplicazione di burocrazie e di prebende. E dietro di essi, con le eccezioni del caso, si muove un battaglione ancora più oscuro: gli alti funzionari dei ministeri e degli enti. Invisibili, inamovibili, più potenti dei politici e spesso più voraci. Ogni riforma dello Stato dovrebbe partire dal dimagrimento di questi apparati pubblici che drenano risorse e producono corruzione, intrallazzo, lentocrazia, favoritismi e omertà. Invece noi cittadini-finanziatori siamo così ingenui che ci accontenteremmo di smussare la punta dell’iceberg, rappresentata dai privilegi dei mille parlamentari. Un ben magro premio di consolazione, eppure ci è stato negato anche quello. Perciò adesso chi vuole il mio voto dovrà promettere molto di più. Se il futuro è Fiorito, va seminato daccapo.



Ovunque si guardi e in questo caso si legga,la corruzione e il degrado politico hanno raggiunto livelli insopportabili,a novembre cadrà il primo anno dei bocconiani,ho visto perlopiù sacrifici per i soliti e i soliti privilegi per la casta rimasti tali,mi turo il naso e qualsiasi orifizio ma l'ultima speranza è 5 stelle,nonostante il comico trasformatosi in ayatollah!

&& S.I &&

per eventuali notifiche - iserentha@yahoo.it

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Corruzione elevata a sistema in Italia ovvero sistema corrotto?

Oramai, i delinquenti ed i malavitosi in questo paese mafioso sono maggioranza.

I numeri della ricchezza italiana llegale?

Stimabili approssimativamente in circa 600 miliardi di euro ogni anno.

Adesso sappiamo meglio tutti chi ha costruito e chi deve pagare il debito pubblico italiano.

http://www.ilcittadinox.com/blog/corruzione-mafie-evasione-fiscale-e-usura-italia-uber-alles.html

Gustavo Gesualdo
alias
Il Cittadino X

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Pare che lo sappiano anche i muri,quali siano le contro misure per diventare un giorno un cosiddetto "paese normale",peccato che non se ne intraveda la volontà,almeno da questa casta politica.

A me è rimasta solo una speranza e ne sono abbastanza dubbioso,ma non ho alternative,ovvero le cinque stelle.

Saluti