domenica 3 giugno 2012

La credibilità del Vaticano

Interviste di Piero Ricca



Per chi vuole partecipare al sondaggio

CLICK



Come in tutte le religioni monoteiste,sono arroccati sulle regole che hanno imposto da secoli,con alcune modifiche come nel caso dei divorziati nella riflessione di oggi,tutto ciò non comporterebbe alcun problema, se non fosse che continuano soprattutto in Italia a influenzare i mancati diritti,che uno Stato laico dovrebbe avere indipendentemente dal proprio credo o meno.

Sul particolare della mancata presa di posizione a proposito della diffusione del preservativo,come metodo primario di protezione in questi anni,direi che è stato assolutamente colpevole da parte loro,sia in Italia e soprattutto tramite le missioni su tutto il pianeta,avrebbero potuto arginare la piaga dell'aids.

Affermare come è successo alcuni mesi fa in Africa,che il Papa e il Vaticano sono vicini ai malati dell'Hiv,a me è parso una beffa!

&& S.I. &&


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it

4 commenti:

Tina ha detto...

...a me più che una beffa, sembra un insulto.

Buona serata Ivo e buon inizio settimana ;-))

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Possono prendere per i fondelli quelle popolazioni,l'ignoranza non fa comprendere le ovvie responsabilità.


Buona nuova settimana a te,Tina

cristiana2011 ha detto...

Ancora più grave e imperdonabile spacciare questi tabù per volere divino.
Ciao simpa.
Cristiana

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Sull'ignoranza e sul timore hanno potuto controllare e dominare per secoli,se ci fosse una involuzione del genere umano,direi che s'intravede ultimamente,arriveranno nuovamente i "bei tempi".