mercoledì 16 novembre 2011

Lo spread della Rai salvato da Fiorello

Fenomeno Fiorello:

[ di Massimo Gramellini ]

Una delle ragioni del successo di Fiorello è che da una vita su Raiuno non andava più in onda un programma di Raiuno. Come gli elenchi di «Vieni via con me», giusto un anno fa, avevano propiziato il risveglio di un’opinione pubblica che si sarebbe poi espressa nei referendum di primavera, il Fiorello in smoking dell’altra sera ha anticipato l’opera di restaurazione del governo tecnico. Il suo, per quanto adattato ai tempi, è stato il classico varietà da Prima Repubblica. Uno spettacolo democristiano nel senso migliore e pippobaudesco del termine: rassicurante, fastoso con sobrietà e divertente senza essere corrosivo. In una parola: professionale. Il conduttore era brillante e leggero, ma non fatuo né insopportabilmente volgare. I cantanti sapevano cantare, i musicisti suonare e i ballerini ballare. Dietro ogni gag, anche alle meno riuscite, si intuiva il lavoro di persone competenti.

In questo senso la restaurazione è una rivoluzione. Nella tivù dei granfratelli che non sanno fare altro che esserci, dove l’incapacità e l’ignoranza ostentate con orgoglio sono diventate la forma più comune di intrattenimento, riaffiora il concetto del merito. L’idea che per fare qualcosa, non solo in tv, il primo requisito non sia essere fortunati o raccomandati, ma essere bravi. Sull’onda del «tecnico» Fiorello, adesso mi aspetto il ripristino dei quiz con le domande difficili e i concorrenti sgobboni. Se poi anche il Tg1 tornasse ad assomigliare a un telegiornale, il ritorno alla realtà, dopo questa lunga ricreazione a base di urla e di pernacchie, potrebbe dirsi compiuto.



Direi che la Tv di stato se voleva incamerare qualche soldino dopo le epurazioni berlusconiane,ha avuto l'obbligo di richiamare dopo parecchi anni "l'animale" da spettacolo per eccellenza.Sul futuro meritocratico frenerei il suo ottimismo,per un caimano alla frutta di discepoli ve ne sono a bizzeffe!

&& S.I. &&


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it



2 commenti:

LaDamaBianca ha detto...

E' sempre bravissimo, era ora che tornasse un pò in tv.

cristiana2011 ha detto...

Ma 'quello' tramerà più che mai!
Cristiana