venerdì 4 novembre 2011

Dopo le Cinque Terre anche Genova-Marassi allagata

(Ferraro)




Con queste piogge così violente e nell’arco di un lasso di tempo brevissimo,penso che si possano arginare i fenomeni in modo parziale,sicuramente l’incuria,la trascuratezza nell’organizzazione degli argini dei fiumi,la mancata pulizia dei medesimi e la cementificazione selvaggia sono entrambi componenti che peggiorano di più gli allagamenti e la devastazione.

Alla base però dei fenomeni ci sono state e ci sono le attività umane,l’effetto serra che ha provocato l’uomo con il suo sviluppo sta dando “i suoi frutti”,sono anni che alcuni climatologi prevedono che nel futuro si dovranno destinare moltissime ricchezze del cosiddetto Pil,per ricostruire quel che distruggerà il clima impazzito.

Con la Cina e l’India che si stanno sviluppando con i medesimi errori occidentali,la situazione non potrà che peggiorare.

&& S.I. &&


per eventuali notifiche


iserentha@yahoo.it



2 commenti:

Emanuele Secco ha detto...

Certe immagini fanno sempre venire i brividi. Ieri sera sentivo un freddo che sono in questi casi sento.

E.

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Col senno di poi,una semplice decisione poteva essere presa da parte della Sindaco,con le nefaste previsioni e dopo il disastro delle Cinque terre,almeno le scuole dovevano rimanere chiuse.