lunedì 24 ottobre 2011

L'Italia ad un passo dalla secessione





Ormai l’Italia si spacca,gli sprechi inammissibili una realtà quotidiana diventeranno intollerabili con le ultime imposizioni della Ue,poichè seppur vero che in Europa si vada più tardi in pensione,il range dei servizi sociali,del welfare,della sanità risultano ben più alti rispetto ai nostri,in aggiunta al tenore di vita e degli stipendi presenti nell'Europa centro-settentrionale.
Qui si pretende di lavorare di più,grazie ad una evasione fiscale senza eguali,al parassitismo,allo statalismo,e con i conti dell’inps assolutamente in positivo,per chi ha iniziato a lavorare tra i 15-18 anni,ci vorranno 50-52 di contributi per avere uno straccio di pensione,magari ad un passo dal viale del tramonto della vita.

Non ho mai dato ragione alla Lega,ma questa volta complici le imposizioni Ue,le do pienamente il mio appoggio,in piazza ci sarò anch’io,a costo della spaccatura dell’Italia,poichè non si possono imporre sacrifici di questo tipo,sapendo a priori che buona parte della ricchezza del nord prende la via del mezzogiorno nel solito e consolidato voto di scambio,ovvero posti di lavoro parassitari per un certo numero di voti.

Insieme all'evasione fiscale,agli appalti pubblici gonfiati a dismisura rispetto la media europea,tutto ciò è insopportabile,ho idea che quest'ultima riforma pensionistica potrebbe diventare la classica goccia che farà traboccare il vaso,con le conseguenze riportate dal titolo del post.

&& S.I. &&

per eventuali notifiche

iserentha@yahoo.it

2 commenti:

francesco ha detto...

Ivo, ma che stai dicendo?

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Non sono un leghista dell'ultima ora,ma sfido a contestare buona parte delle riflessioni che ho postato.

Questo è un paese dove fare i dipendenti,nella maggior parte dei casi,vuol dire sopravvivere e subire tantissime mancanze rispetto a molti paesi europei,quelli che vanno in pensione a 65-67 anni,dove perlomeno guadagnano di più,hanno più tutele se perdono il lavoro e soprattutto se si ammalano improvvisamente non devono rivolgersi al luminare per avere risposte sul proprio stato di salute,sganciando centinaia di euro dopo averne pagati moltissimi per nulla o quasi.

Ho tralasciato gli assegni familiari,altra "piccola" differenza che ci contraddistingue rispetto alla media europea.

Direi che l'Ivo che stai dicendo? Si può dire senza vaneggiare o sparando cazzate,mi pare!