giovedì 20 gennaio 2011

Francesco Nuti e la vergognosa Tv del dolore



OLTRE LA TV DEL DOLORE
NUTI VERGOGNA VIA ETERE

di Federico Mello
   
La prima serata volge al termine. Ma gli incauti telespettatori che domenica, ancora alle undici di sera, erano a tirar tardi facendo zapping, ci sono rimasti di sasso. Sugli schermi di Canale5, nella sfortunata trasmissione “Stasera che sera” condotta da Barbara D’Urso (e da alcuni già data in chiusura), compare Francesco Nuti. L’attore e regista è ancora reduce della caduta casalinga che cinque anni fa lo mandò in coma costringendolo per oltre un anno in un letto di ospedale. Non parla Nuti, da anni. E rimane muto anche durante il collegamento con Cologno Monzese. È una maschera di dolore: si commuove, piange, ogni tanto si apre in un sorriso. Una mano amica gli passa spesso un fazzoletto sulla bocca per asciugargli la saliva. Dallo studio, Barbara D’Urso non dismette mai il suo sorriso d’ordinanza. Sorride mentre legge una lettera al regista, sorride mentre presenta Anna Maria Malipiero, già compagna di Nuti e madre della loro figlia Ginevra: “Francesco sta bene – aveva dichiarato con speranza al Fatto –. Lotta, ricomincia a camminare, lavora per risalire”.
   Gli autori di Canale5 hanno fatto di tutto per far passare l’ospitata come una rimpatriata tra vecchi amici. Pieraccioni strimpella la chitarra, canta “Puppe a pera” e dice a Nuti “andiamo insieme a Sanremo”; Mietta si augura di incontrare presto il regista: “Non ti vedo da tanto ma...”. Eppure la sensazione che rimane incollata addosso a chi si guarda, è quella del sacrificio di un uomo in difficoltà sull’altare degli ascolti. “Pietà è morta” titola Dagospia in tempo reale domenica notte. Innumerevoli le critiche sul web.




Che non si venga a dire che la sceneggiata descritta dal giornalista,sia stata un beneficio per il povero Francesco Nuti,se avrà ancora problemi di salute,esiste la legge Bacchelli che aiuta chi cade in disgrazia a tutte le età.
Purtroppo il carrozzone mediatico deve far sfilare qualsiasi avvenimento,la Tv scandalistica,degli omicidi eccellenti deve tritare per molte settimane qualsiasi personaggio,e il pubblico chiaramente molto compiacente.

&& S.I. &&

2 commenti:

Francesco ha detto...

dopodichè in quel parterre c'erano fior di scrittori.... dai che una comparsata piace a tutti....

persino a Nuti

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Fortunatamente non ho visto la comparsata,abbiamo voluto segnalare l'ennesima stortura della tv del dolore.